mercoledì 31 ottobre 2012

TOSCANA E TERME

La Toscana è un'immensa area termale, ricchissima di sorgenti termali ed altre manifestazioni di termalismo naturale.

Oltre ad essere conosciuta oltreoceano per la bellezza dei suoi paesaggi e per l'inestimabile valore delle sue cittá d'arte, la Toscana figura tra le regioni italiane piú visitate dagli amanti del benessere e del relax termale.
E' inutile enumerare le sue localitá termali: chi non conosce Montecatini Terme o Chianciano Terme?
E che dire della stupenda Saturnia?
Colline di lecci, querce e castagni per Chianciano, nella bella Val di Chiana ad una settantina di chilometri da Siena.
Chianciano è nota per la varietá delle sue sorgenti di acqua termale.
Vi si possono trovare acque minerali bicarbonato solfato-calciche, note per migliorare le funzioni epatiche, digestive e biliari, acque carboniche, utilizzate nei bagni carbogassosi e per la preparazione dei fanghi termali, semplici acque oligominerali, utili nelle patologie legate a reni e vie urinarie.
Immerse nelle colline ai piedi dell'Appennino Pistoiese, ecco invece le monumentali Terme di Montecatini.
Numerose le sorgenti naturali di Montecatini Terme, tutte derivanti da strati di roccia calcarea o da sabbie alluvionali: si tratta di acque salse e solfato-alcaline che sgorgano a temperature alla fonte di 24-34°C .
Tra le località termali toscane piu frequentate, tra cascine ed antichi casali, anche la bella Rapolano Terme fa la sua bella figura. Dal suo sottosuolo ricco di zolfo, sgorgano preziose acque ipertermali, caratterizzate dalla presenza di grandi quantità di calcio.
Bagni di Lucca è invece conosciuta per le cosiddette Grotte Calde, cavità naturali a vapore naturale, uniche in Italia, alimentate da acque termali che sgorgano a temperature comprese tra i 39 ed i 53 gradi centigradi.
Adagiate sulle colline pisane, vicino a Volterra, ecco le Terme di Casciana, famose per le acque solfato alcalino terrose.
Nel cuore della Maremma troviamo poi le Terme di Saturnia, con le famosissime acque sulfuree, efficaci nella cura di malattie cutanee (psoriasi), respiratorie, muscoloscheletriche e ginecologiche.
Oltre che agli stabilimenti termali ufficiali , Saturnia ospita delle zone termali libere, il cui accesso quindi non é a pagamento, fra le piú famose e frequentate d`Italia.
La Toscana risulta comunque ricca di queste zone termali libere. Le piú conosciute sono le Terme Libere di Petriolo, le Terme Libere di San Filippo, le Terme Libere di Bagno Vignoni e le Terme Libere di San Casciano.
Buona Toscana a tutti!

A presto!
Il Team di Termelandia.It

domenica 14 ottobre 2012

SLOVENIA: TERRA TERMALE

Come tutti sanno, la Slovenia è uno stato europeo, situato  tra le Alpi e i Balcani nel centro-sud del Vecchio Continente.

Grazie alla sua conformazione geologica, con la maggior parte del territorio formato da rocce di origine carsica o da catene montuose, la Slovenia è una terra molto ricca di fonti termali, note fin dall'antichitá.
La maggior parte delle sorgenti termali infatti, provengono dal sottosuolo e risalgono attraverso strati di rocce minerali, o tra le faglie sottostanti della catena alpina.
Le località termali slovene più rinomate e frequentate sono sicuramente quelle di Portorose, di Capodistria, Catez, Rogaska Slatina, Dobrna.
Una vacanza termale in Slovenia permette di unire ai benefici termali un periodo di sport e relax, da passare soli o in compagnia, in località davvero stupende.
Una delle localitá termali piú conosciute e pubblicizzate è Portoroz, in italiano Portorose, a soli 30 chilometri da Trieste.
Questa solare località sul Golfo di Trieste risulta facilmente raggiungibile con l'autostrada che collega Trieste a Lubiana.
Sempre a pochissima distanza da Trieste troviamo Capodistria, con il bellissimo centro medioevale.
Un posto ideale per trascorrere una rilassante vacanza alle terme praticando sport.
Nella Slovenia Centrale troviamo poi le terme di Dobrna, a soli ottanta km da Lubiana, la bella capitale slovena.
Si tratta del più antico centro termale della Slovenia.
Immerso nel verde di boschi e foreste, il centro termale è uno dei luoghi termali più frequentati dai turisti di tutt'Europa.
Pesca, vela su lago, ciclismo, equitazione, tennis, golf, sono gli sport piú praticati della zona, raggiungibile dall'Italia con pulman organizzati che partono dalla Stazione ferroviaria di Trieste.
A poca distanza da Dorbna ecco invece le Terme Topolšica, mentre, al confine con la Croazia, troviamo un altro fiore all'occhiello della Slovenia termale: le Terme di Rogaška.
Acque sorgive termali minerali con un alto contenuto di magnesio che sgorgano dalle colline incantate, circondate da immensi parchi naturali.
Assolutamente da non perdere anche le Terme Olimia, incastonate in un contesto naturalistico di una bellezza abbagliante, lungo le sponde del fiume Sotla, e le Terme Radenci, note per la presenza di fonti ipertermali, leggendariamente spinte verso la luce dagli gnomi della fantasia popolare slovena.
Per quanto riguarda invece le visitatissime terme di Catez, si trovano a 200 Km da Trieste, circa 100 Km da Lubiana.
L'acqua termale di Catez sgorga ad una temperatura tra i 40 ed i 60°C ed è utilizzata in strutture ricettive molto accoglienti, ma anche molto ambite dai turisti in tutte le stagioni.  Si raccomanda di prenotare con larghissimo anticipo!
Per saperne di piú basta visitare Termelandia.It, alla sezione Terme Europa.

A presto!
Il Team di Termelandia.It

giovedì 4 ottobre 2012

TERME CALABRIA

Sole, mare e ... TERME!


Questo è un post dedicato a chi pensa che l'estate è finita e le vacanze sono oramai un ricordo lontano.
Non è assolutamente cosí! Prenotate un piccolo viaggio in una qualsiasi zona termale della Calabria, e vedrete che il sole ed il mare non sono mai stati piú attuali di cosí! Persino in pieno ottobre!
Non ci credete? Guardate le temperature in un qualsiasi meteo, e vedrete che gli unici fortunati a godere di temperature estive sono i calabresi!
Allora perché non approfittare di queste temperature e pensare ad una vacanza mordi e fuggi in qualche preziosa localitá termale calabrese?
Qualche spunto?
Le Terme di Cassano sullo Jonio, per esempio, in provincia di Cosenza, dette anche Terme di Sibari: circondate dai bellissimi panorami della Sila e del Monte Pollino e a pochi Km da splendide spiagge, pulitissime e poco frequentate.
Oppure l'antichissimo sito termale di Spezzano Albanese, costruito intorno alla Fonte Turio ed alla Fonte delle Grazie, con acque salsobromoiodiche ed acque cloruro sodiche.
Non dimentichiamo poi le Terme Luigiane di Acquappesa, sulla costa tirrenica, la cui origine sembra addirittura risalente alla leggenda di Enea.
Qui troverete le preziose acque termali sulfuree forti, utilizzate nella fangoterapia, nelle cure dell'apparato respiratorio, dell'apparato ginecologico e per le patologie legate alla pelle.
A Catanzaro troviamo invece le acque termali di Lamezia Terme Nicastro, scoperte ed apprezzate ancora prima dell'avvento dei romani e poi dei normanni.
Le acque minerali di Lamezia, che sgorgano alla temperatura di 38-39°C, sono acque sulfuree solfato alcalino iodiche, a tratti ricche di arsenico, e nascono dalle due famose sorgenti di Sant'Elia e di Caronte.
La zona termale è circondata dai Monti dell'Appennino ed è disseminata di castelli normanni, santuari del Rinascimento e siti archeologici greci e romani.
Da segnalare anche le Terme di Galatro Sant'Elia, in provincia di Reggio Calabria, vicino alla bella città di Vibo Valentia e, più a sud, le Terme di Locri, a poca distanza dall'Aspromonte e dalle spiagge del Mar Ionio. Gli istituti termali delle due splendide località benessere offrono acque termali sulfuree salso iodiche e la possibilità di effettuare fantastiche escursioni nelle zone circostanti, disseminate di siti archeologici e di straordinari santuari.
Come sempre, un occhio di riguardo a chi non puó o non vuole spendere un patrimonio alle terme: in Calabria esiste la localitá termale QUASI GRATIS di Cerchiara.
Piscine termali, fanghi termali ed un ampio spiazzo dove godere dei raggi del sole, a pochissimi euro!

A presto!
Il Team di Termelandia.It